Scriveva Alessandro Leogrande, intellettuale tarantino: «L’identità non è fatta solo di radici, ma anche di ali. Non solo di passato, ma anche di futuro. Non solo di memoria, ma anche di progetto».

Nel solco di questo pensiero, il portale Visitmanduria.it vuol essere un atto identitario collettivo, uno strumento messo a disposizione dall’agenzia di comunicazione Consolidati per il racconto del territorio: Manduria, i suoi tesori e il suo offrirsi. Si tratta di una narrazione viva e progressiva, partecipata dagli operatori del turismo, della cultura e dei comparti produttivi più affini al concetto stesso di identità. Aperta a tutto il bello e il buono che questa terra sa dare.

Ma il portale non è del territorio per il territorio, fatta eccezione per quello che si è appena detto. È principalmente uno spazio di accoglienza per chi vorrebbe visitare Manduria o per chi vorrebbe conoscerne meglio le attrattive, prima di lasciarsene conquistare dal vivo. Uno strumento di comunicazione, di informazione e di servizio per chi ha voglia di scoprire un parte di Salento estranea ai circuiti turistici più noti (e, per certi versi, più di massa), ma non meno meritevole di essere vissuta in tutta la sua particolare essenza.

Insomma, Visitmanduria.it è la volontà di dare un paio d’ali a radici profonde.